LAVARELLI AL VINO BIANCO

lavarelli al vino bianco

Ricetta lombarda che esalta la carne morbida, delicata e saporita del lavarello,
un pesce d’acqua dolce (Lago di Garda) genuino e pregiato.

Ingredienti: (4 persone)
– 4 lavarelli
– 80 gr. di burro
– 1 cipolletta
– 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
– 1 ciuffetto di prezzemolo
– ½ limone
– 1 mazzetto di erbe aromatiche (*)
– 200 ml. di vino bianco secco
– 2 bicchieri d’acqua
– Sale q.b.

Preparazione:
Pulite i lavarelli, privateli di teste e lische e sfilettateli.
Utilizzate gli scarti (teste e lische) per preparare un brodo,
facendoli bollire, per 30 minuti circa, a fiamma dolce, insieme all’acqua,
alle erbette aromatiche e all’aglio (facoltativo).
Filtrate poi il brodo con un colino.
Affettate la cipolletta e soffriggetela in padella con metà dose di burro.
Unite quindi i lavarelli sfilettati, il succo di mezzo limone,
il vino bianco e il brodo filtrato.
Aggiustate di sale e proseguite con la cottura a fiamma dolce per circa 5 minuti.
Prelevate i filetti e lasciateli al caldo.
Aumentate l’intensità della fiamma così da far addensare il sughetto di cottura.
Completate unendo la quantità di burro rimasta,
spegnete la fiamma e aggiungete una manciata di prezzemolo.
Mantecate e versate questo sughetto sui filetti di lavarello.
Impiattate e servite subito.

(*) La tradizione lombarda vuole che si utilizzino
melissa, finocchio selvatico e timo,
erbette dal sapore particolarmente delicato
e adatto alla pietanza in questione.

Fonte: gustissimo

Precedente RISOTTO ZUCCA E SALSICCIA Successivo OSSOBUCO ALLA MILANESE (Oss Büs)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.