PANDORO CASALINGO

pandoro casalingo

Ingredienti:
– 450 grammi farina 00
– 3 uova
– 1 tuorlo d’uovo
– 140 grammi zucchero
– 170 grammi burro
– 100 ml latte
– 1 bacca di vaniglia
– 1 pizzico sale
– 20 grammi lievito di birra

Preparazione:
Per preparare il pandoro servono parecchie ore di attesa,
quindi cominciate il pomeriggio precedente.

Tenere da parte circa 5 gr di lievito di birra
e scioglietelo in una bacinella
in cui avrete versato il latte tiepido
(tenetene da parte circa tre cucchiai).
Una volta sciolto il lievito
unirvi il tuorlo e un cucchiaio di zucchero.
Mescolare bene ed unire anche 50 gr
di farina setacciata.
In questo modo avrete ottenuto quello che si chiama
“lievitino” che servirà in seguito per far partire
la lievitazione della pasta.
Coprire con la pellicola e lasciare al caldo (30°)
per un’ora circa o almeno fino a che la pasta
non sarà raddoppiata di volume.
Dopo un’ora sciogliere il restante lievito
nei tre cucchiai di latte ed unirlo al lievitino,
poi aggiungere anche un uovo e 100 grammi di zucchero.
Mescolare bene e poi unire 2 etti di farina
ed impastare bene (con le mani o con l’impastatrice).
Una volta ottenuta una palla
incorporare 30 grammi di burro non freddo
e la restante farina ed impastare ancora.
Coprire e lasciar riposare per un’ora a circa 30°.
Al raddoppio del volume riprendere la pasta
ed unirvi le uova rimanenti, un pizzico di sale
ed i semi della bacca di vaniglia.
Impastare benissimo, rimettere nella bacinella
ed aspettare ancora il raddoppio (un paio di ore).
Quindi mettere l’impasto in frigorifero
per tutta la notte (10 ore circa).
A questo punto l’impasto dovrà essere trattato
come la pasta sfoglia:
stenderlo sulla spianatoia con il mattarello
e formare un quadrato.
Disporre al centro 140 grammi di burro morbido,
poi prendere ogni spigolo del quadrato
e ripiegarlo verso il centro
in modo da ottenere un altro quadrato.
Schiacciare ancora con il mattarello
e formare un rettangolo
(attenzione a non far uscire il burro).
Piegare il rettangolo su se stesso in tre parti
(per il lato lungo).
Mettere il piccolo rettangolo ottenuto
in una pellicola (o sacchetto per alimenti)
e porlo in frigorifero per 20 minuti.
Questa operazione deve essere ripetuta per tre volte:
stendere il rettangolo, piegarlo in tre
e metterlo in frigorifero per 20 minuti.
Ora formare una palla
ripiegando gli estremi verso il centro
e facendola ruotare delicatamente
sulla spianatoia con la chiusura sotto.
Mettere la palla nell’apposito stampo imburrato,
coprire e attendere che con la lievitazione
fuoriesca dal bordo superiore
(lo stampo dovrà essere alto circo 20 cm).
Mettere sul fondo del forno
una pirofila con dell’acqua
ed infornare a 170° per 15 minuti
e a 160° per altri 50 minuti.
Una volta cotto aspettate che si intiepidisca
e servitelo coperto di zucchero a velo.

Fonte: unadonna 

Animated Social Media Icons by Acurax Wordpress Development Company