TORTA AROMATIZZATA AL SAMBUCO

torta aromatizzata al sambuco

Ingredienti: (stampo da 24 cm)
Per la base:
– 200 gr di farina 00
– 130 gr di zucchero semolato
– 100 gr di burro fuso
– 50 gr di farina di mandorle
– 3 uova
– 1 bustina di lievito
– 1 bustina di vanillina
– 4 cucchiai di sciroppo di fiori di sambuco
– (2 cucchiai di latte, se necessario)
Per la crema:
– 200 ml di panna
– 100 gr di ricotta
– 4 cucchiai di sciroppo di fiori di sambuco
– 3 fogli di colla di pesce
– 2 cucchiai di latte
Per la decorazione:
– q.b. pesche
– q.b. sciroppo di fiori di sambuco 

Preparazione:
Unire in una ciotola
le uova e lo zucchero
e montare con un frullatore
fino ad ottenere una consistenza spumosa.
Aggiungere il burro fuso,
lo sciroppo e mescolare continuamaente.
Aggiungere poi a poco a poco
tutti gli ingredienti secchi
(il lievito, la farina,
la farina di mandorle e la vanillina).
Se il composto risultasse troppo compatto
aggiungere 2 cucchiai di latte.
Imburrare e infarinare lo stampo prescelto,
versare il composto
e infornare a forno già caldo a 180°.
Cuocere per circa 35 minuti.
Prima di sfornare
far la prova dello stecchino
per verificare la cottura.
Far raffreddare.
Mentre la torta cuoce,si prepara la crema..
Ammollare i fogli di colla di pesce
in acqua fredda.
Lavorare con un cucchiaio
la ricotta in modo da renderla cremosa.
Strizzare la colla di pesce
e scioglierla in 2 cucchiai di latte caldo
(se necessario mettere sul fuoco
per qualche istante)
Montare la panna bene
e solo alla fine aggiungere piano piano lo sciroppo,
la ricotta precedentemente lavorata
e la colla di pesce sciolta e raffreddata.
Far riposare la crema in frigo
per circa 10 minuti.
Quando la torta sarà fredda..
Tagliare la torta a metà,
farcirla con la crema,
coprirla e metterla in frigo per qualche ora.
Decorate al momento di servire
con i pezzettini di pesca conditi
con lo sciroppo e spolverizzare
con lo zucchero a velo. 

Note:
Fate attenzione alla colla di pesce sciolta:
deve essere tiepida.
La ricotta può essere sostituita
con la stessa quantità di yogurt.
Le pesche possono essere sostituite
con qualunque tipo di frutta,
magari con more, mirtilli e lamponi.
Si conserva in frigo per 2 massimo 3 giorni.

Fonte: qb-quantobasta 

Precedente TOMINI AL RADICCHIO (BIMBY) Successivo PEPERONI CON TONNO E MOZZARELLA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.